18 Novembre

1937 – 75 anni fa

VIENE CONSACRATA LA CHIESA DELLA NOSTRA CASA DI BARZA D’ISPRA.

Nella Primavera del 1934 era stata acquistata dai Guanelliani la Villa di Barza, già proprietà del noto tenore Pietro Mongini. La si destinava a Casa di Noviziato.
Ma già dall’inizio fu pensata con gli attuali scopi: casa di esercizi per i religiosi, ricovero per vecchi e per buoni figli, casa di riposo per sacerdoti…
Il 14 Aprile del 1936 i Guanelliani furono ricevuti dal Papa e in quell’occasione chiesero la Benedizione del Pontefice per la ‘inauguranda’ Chiesa del Sacro Cuore di Barza. Inaugurazione che avvenne, appunto, nelle prime ore del mattino di Giovedì 18 Novembre, per mano del Card. Ildefonso Schuster, Arcivescovo di Milano.

L’Arcivescovo lasciò scritte queste parole:

“Cordi Jesu Sacratissimo – Principibusque Apostolorum Petro et Paulo – aedem sacram Servorum a charitate – novellis olivarum paterno spiritu imbuendis – XIV Kal. Decembr. MCMXXXVI – A. Hildephonsus Card. Schuster Archiepiscopus”

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo accetti qualunque suo elemento ed acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione: